12 Ottobre 2021

Escursione culinaria nella Miniera dei Sapori Mocheni

di: Girovagando in Trentino

Oggi continuiamo a stuzzicare l’appetito dei più golosi tra di voi, con una nuova tappa all’insegna del gusto. Ci troviamo nel cuore della valle dei Mocheni, più precisamente a Sant’Orsola (località Pintarei). È qui che incontriamo Agnese e Stefania Fontanari, titolari della Miniera dei Sapori Mocheni, che con i sorrisi contagiosi e l’ospitalità che le contraddistinguono ci hanno raccontato la loro attività.

La Miniera dei Sapori apre ufficialmente le porte al mondo della ristorazione nel 2013, dopo aver costituito a lungo un punto di riferimento per i mocheni come macelleria specializzata in salumi e carni della valle. Il salto da macelleria-salumeria ad osteria è avvenuto gradualmente. Tutto è iniziato con l’idea di proporre ai visitatori dei semplici taglieri all’interno del locale; la voce si è sparsa in fretta e le richieste sono aumentate.

Presto detto: celle frigorifere e laboratorio hanno lasciato il posto a sala e cucina, arrivando fino all’edificazione di una sorta di baita in legno per poter accontentare sempre più gente. Questa, oggi, è la Miniera dei Sapori: un caloroso punto di ritrovo per visitatori e turisti, accolti sempre con tanta passione e amore per il lavoro.

Legno, storia, radici – Miniera dei Sapori Mocheni

La mascotte della Miniera dei Sapori è senza dubbio lui, lo gnomo: a questa creatura fantastica sono stati dedicati l’immaginario e l’estetica del ristorante. Agnese Fontanari ci spiega così il motivo di questa particolare scelta: “è nato tutto quasi per scherzo tra me ed un mio caro amico, scultore di professione. Il primo passo fu quello di progettare sedie e tavoli che rappresentassero i tradizionali funghi porcini.

A mano a mano che procedevamo con i lavori sono iniziate ad affiorarci alla mente nuove idee. Così è nato il nostro albero degli gnomi, seguito dagli scarponi e da molti altri dettagli scolpiti e disposti all’interno del locale, tutti collegati a quell’immaginario lì. Da allora ogni anno ci inventiamo qualcosa di nuovo per abbellire il ristorante e proseguire su questa linea tematica, per noi molto evocativa.”

 

La Miniera dei Sapori Mocheni è sinonimo di alta qualità, soprattutto per quanto riguarda le carni. Con circa 40 anni d’esperienza in macelleria (da notare che i fornitori sono rimasti gli stessi nel tempo!), la selezione è estremamente curata sotto ogni aspetto. L’offerta vanta carni di prima scelta, trattate e frullate. Le materie prime sono quelle offerte dalla valle, qui a km 0, al massimo entro il territorio del Trentino-Alto Adige. In questo modo l’azienda si fa promotrice del suo territorio, esaltandone le qualità, anche esteticamente.

E ovviamente anche l’offerta parla di casa, tradizione e territorialità: lardo, formaggi della valle e carne salada, prosciutto e bresaola, selvaggina, pasta fatta in casa. Per non parlare dei rufioi, i caratteristici tortelloni di Sant’Orsola, proposti con una ricetta rivisitata che va ad aggiungervi tutto l’aroma degli aghi di larice e le noci. Oppure il cervo, la specialità locale, servita a filetto con l’aggiunta dei frutti di bosco: un vero spettacolo anche per gli occhi.

Una piccola, grande famiglia

“Abbiamo sempre avuto un legame particolare con i nostri clienti”, ci racconta Stefania Fontanari, “cerchiamo di instaurare un autentico rapporto d’amicizia sia con quelli abituali, sia con i turisti che sono soliti ritornare da noi durante il soggiorno annuale, perché si sono sentiti accolti.”

Per mantenere vivi questi rapporti durante l’emergenza pandemica, la Miniera dei Sapori ha deciso di sfruttare i propri canali social per pubblicare una serie di video ricette: capita ancora adesso che diversi clienti si presentino per risolvere dei dubbi su preparazioni e dosaggi!

“Questa condivisione ci ha aiutato a superare il periodo difficile vissuto dalla ristorazione; abbiamo cercato di far sentire i clienti parte integrante della famiglia. Credo fermamente che il nostro segreto sia il cuore che mettiamo in ogni progetto che portiamo avanti.”

Consigliato per te:
AUTORE DEL POST:

Girovagando in Trentino

Promuoviamo il turismo dell’esperienza, l’amore per il territorio con la sua cultura, la natura ed il patrimonio dell’eno-gastronomia del TRENTINO.

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Idee e consigli per la stagione

Arriva l'autunno

Scopri di più