Girovagando in Trentino

PASSO COE: UNA VITA IN MALGA

14 Agosto 2020

BENESSERE PROTAGONISTA DAGLI ALTOPIANI CIMBRI ALLA VALSUGANA
Il viaggio di oggi propone la scoperta di alcuni territori vocati al benessere e alla natura.

Partiamo da passo Coe, nei pressi di Folgaria sull’Alpe Cimbra, dove assaporiamo i prodotti di malga Piovernetta.
Qui incontriamo Fabio Comper presente in questo alpeggio da circa quarant’anni.

Con Fabio ripercorriamo le tante estati passate sull’Alpe e soprattutto ricordiamo l’impegno di questi allevatori per il mantenimento di una tradizione secolare.
Accanto a noi c’è anche Maria Vittoria Finco della Casearia Monti Trentini per parlarci dell’impegno delle aziende di trasformazione nella conservazione dei prodotti tradizionali.

Malga Piovernetta appartiene ad un complesso di alpeggi che costellano questo passo che collega il Trentino al Veneto e si caratterizza per dei pascoli particolarmente ricchi di essenze ed erbe pregiate.
Fabio lavora ogni mattina il latte appena munto e quello della sera precedente per realizzare formaggi, burro e ricotta di alta qualità che trova una prima forma di commercializzazione direttamente presso la malga.

Siamo poi a Levico Terme con Arno Cardini, esperto in “Bagni di foresta”.
La parola può sembrare strana e suggestiva, ma un bagno di foresta rappresenta semplicemente la ricerca di un contatto autentico e naturale che gli elementi del bosco.
Arno ci insegna ad ascoltare i rumori della natura e a percepire le grandi e piccole trasformazioni che l’ambiente provoca nei nostri sensi e nel nostro spirito.
L’Azienda di promozione turistica della Valsugana e Lagorai promuove una serie di momenti di questo tipo anche per caratterizzare questo ambito turistico come destinazione attenta alla natura e al rispetto dell’ambiente.

Siamo poi alle Terme di Levico note da oltre 150 anni per le loro qualità intrinseche che le rendono, a livello terapeutico, veramente uniche in Italia e rare in Europa.
Sono entrambe acque meteoriche che, penetrando a grandi altezze e lentamente nel sottosuolo, percorrendo vie misteriose e passando attraverso giacimenti metalliferi, si caricano di preziosi elementi minerali come ferro, solfati, rame e arsenico.
Tra le più importanti qualità terapeutiche ricordiamo l’azione disinfettante e antinfiammatoria, l’azione trofica sulle mucose, stimolante sulle cellule epiteliali e stabilizzante il tono dell’umore.

La presidente delle Terme Donatella Bommassar ci ricorda le principali cure pratiche che riguardano la balneoterapia e idromassaggi termali, la fangoterapia oltre alle inalazioni, aerosol, docce nasali oltre alle cure fisiche e alla riabilitazione motoria.
Sono inoltre presenti reparti adibiti a massaggi tradizionali, massofisioterapia, kinesiterapia ambulatoriale o in acqua, terapia manuale osteopatica.

Scelto per voi da Girovagando in Trentino

I LUOGHI PIÚ VISITATI - 2020

Scopri le destinazioni