17 Giugno 2022

Alla scoperta di Belpark: il Parco Faunistico di Spormaggiore

di: Girovagando in Trentino

In Trentino, area verde per antonomasia, vivono moltissime specie di piante e animali. Il territorio infatti è ricco di biodiversità e in Italia è uno dei pochi posti dove si possono incontrare orsi, lupi e persino delle linci. Tutti questi animali però sono notoriamente sfuggenti. Sull’Altopiano della Paganella si trova il “Belpark”, il Parco faunistico di Spormaggiore, che in un certo senso racchiude una sintesi della flora e della fauna del Trentino.

Qui infatti i visitatori possono osservare da vicino, cosa estremamente rara in natura, le specie che abitano l’arco alpino. L’orso, la lince, il lupo, il gatto selvatico, la lontra, i caprioli e i gufi reali, solo per fare alcuni nomi. “Prossimamente ci saranno anche delle novità”, afferma Andrea Marcolla direttore del Parco faunistico di Spormaggiore. Il Parco infatti sta lavorando per costruire uno spazio dedicato al cervo e a un suo “parente”, la renna.

Il Parco faunistico di Spormaggiore è nato nel 1994 da un’idea della Proloco del paese, un modo per dare una casa a due orse che ormai non potevano più vivere in natura. Così è stata recintata una parte di bosco. Si chiamano “Cleo” e “Cora” le due orse sorelle ospitate, nate nel 1994 a San Romedio, sono diventate il simbolo del parco.

Gli animali però non sono l’unica attrazione del Parco, al suo interno infatti esiste un parco giochi dedicato ai bambini e pure un baby-point dove accudire i più piccoli. Nel punto ristoro invece si trovano i piatti tipici locali. Per visitare i 5 ettari del parco ci vogliono circa due ore e mezza ma è facile perdere la cognizione del tempo quando si è distratti dalla ricerca di questi splendidi animali.

Ad intervalli regolari durante la giornata gli operatori del Parco faunistico di Spormaggiore racconteranno delle curiosità e le peculiarità degli animali ospitati. Molto frequentati anche i laboratori e le attività dedicati alle varie specie, ovviamente con un occhio di riguardo per i bambini che dimostrano sempre di apprezzarle.

Non solo, perché all’interno del Parco faunistico di Spormaggiore esiste pure una fattoria didattica dedicata ai bambini dove è possibile scoprire i classici animali da cortile ma anche come sia possibile convivere con gli animali selvatici.

COME E QUANDO RAGGIUNGERLO

Il Parco è aperto tutti i giorni fino al 2 ottobre, dalle ore 9e30 alle ore 18e30, la prenotazione non è obbligatoria. Il Parco è raggiungibile facilmente uscendo dall’Autostrada A22 “del Brennero” all’uscita a Trento Nord e proseguendo in direzione Mezzolombardo per poi imboccare la strada verso Spormaggiore. A pochi chilometri dall’abitato si trova il Parco.

Consigliato per te:
AUTORE DEL POST:

Girovagando in Trentino

Promuoviamo il turismo dell’esperienza, l’amore per il territorio con la sua cultura, la natura ed il patrimonio dell’eno-gastronomia del TRENTINO.

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Primavera 2022

Le migliori esperienze

Scopri di più