Escursione bike/trekking a Cima La Varella dal Rifugio Pederù

Attività:

Bike

Trekking

Guarda il video
  • Difficoltá
    Difficile
  • Durata:
    oltre le 8h ore
  • Lunghezza
    28.1 km
  • Dislivello
    1627 m
  • Altitudine Massima
    3055m slm

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

Ci troviamo nella catena montuosa Conturines-Lavarela-Sasso Santa Croce che è situata sopra San Cassiano in Val Badia e la cima La Varela è una delle più alte.

L’escursione è abbastanza impegnativa per la lunghezza, il dislivello e per alcuni tratti esposti – salita dalla Forcella de Medesc alla Cima La Varella. Dalla vetta si può godere di un panorama mozzafiato su: le Tofane, Lagazuoi, Conturines, Pelmo, Civetta, Gruppo del Sella, Sassolungo, Sassongher, Putia, Sas dla Crusc e tantissime altre.

PERCORSO

Dal Rifugio Pederù (1548 m) si sale in e-bike seguendo la strada sterrata Pederue-Fanes fino al Rifugio Lavarella (2050 m). Lasciate le e-bike si sale a piedi per il sentiero n. 12 arrivando alla Forcella de Medesc (2533 m). Qui si sale a sinistra n 12B – sentiero senza segnavia – fino ad arrivare a Cima La Varella (3055 m).

Attenzione il sentiero è per escursionisti esperti. Ora si scende sempre sul 12B verso Piz de Conturines e quando si è alla Forcella (2885 m) si scende a sinistra verso il Lago de Conturines (2518 m) fino alla Forcella da l’Ega (2157 m). Qui si si gira a sinistra e si percorre il sentiero n. 11 direzione Fanes. Si passa la Malga Fanes Grande (2105 m), il Lago Limo (2164 m) e prima di arrivare al Rifugio Fanes si imbocca il sentiero 11A che porta al Lago Verde (2055 m) e al Rifugio Lavarella (2050 m). Si ritorna in e-bike per la medesima strada dell’andata.

PUNTO DI PARTENZA: Rifugio Pederù

PUNTO RISTORO: Rifugio Lavarella

SUGGERIMENTI: Il tratto dalla forcella de Medesc alla Cima La Varella è per escursionisti esperti. Ha tratti esposti e si cammina su ghiaioni.

CONSIGLI PER LA SICUREZZA

La percorribilità dell’itinerario proposto, come tutta la morfologia montana, è soggetta a cambiamenti ambientali dovuti a eventi naturali e alle condizioni meteo. Quindi, prima di partire, consultate gli uffici turistici competenti e/o i rifugi di riferimento. Le nostre tracce GPX sono solo indicative, cioè il percorso è stato effettuato al meglio con le condizioni dei sentieri e meteo di quella giornata. Quindi valutate sempre in loco il da farsi.

Inoltre ricordatevi di valutare il percorso in base alle vostre capacità fisiche, all’allenamento e all’attrezzatura di cui disponete.
È opportuno lasciare detto a qualcuno l’itinerario che intendete fare. Ricordatevi che il numero d’emergenza è il 112.

ATTREZZATURA

Si raccomanda di avere l’attrezzatura idonea al percorso, alle condizioni meteo e alla stagione: giacca antivento e/o antipioggia, mappa e/o dispositivo GPS, occhiali, crema solare, scarponi, kit di primo soccorso, abbigliamento specifico, guanti, zaino con cibo e bevande.

COME ARRIVARE

Uscita A22 Bressanone. Si percorre la SS49 della Val Pusteria fino a San Lorenzo di Sebato. Qui si gira a destra in Val Badia. Si prosegue fino a San Vigilio di Marebbe e poi avanti (circa 12 km), fino alla fine della Valle di Rudo dove si trova il Rifugio Pederù.

PARCHEGGIO

Presso il Rifugio Pederù – a pagamento nel periodo estivo.
Coordinate GPS: 46.638926, 12.041476

Vuoi seguire questo percorso?

Scarica la traccia in formato GPX!

Video Escursione:

ESCURSIONE A CURA DI:

Siamo Sandra e Stefano e ci piace passare il tempo libero in modo attivo.
Nel sito, e sui nostri canali social, troverai le uscite che abbiamo fatto e filmato in montagna e in bicicletta, spiegate in modo semplice e chiaro.
Per seguirci più da vicino: iscriviti ai nostri social!

Sito web
Consigliato per te:

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Primavera 2022

Le migliori esperienze

Scopri di più