Escursione al Rifugio Santa Croce di Lazfons e le 3 cime: cima Ritzlar, San Cassiano e Samspitze

Attività:

Trekking

Guarda il video
  • Difficoltá
    Facile
  • Durata:
    4 ore
  • Lunghezza
    10.5 km
  • Dislivello
    827 m
  • Altitudine Massima
    2581m slm

DESCRIZIONE

Bella escursione nelle Alpi Sarentine orientali partendo dal parcheggio Kasareck. Questa escursione è molto interessante, perché ci permette di: conquistare tre cime e visitare il più alto luogo di pellegrinaggio dell’Alto Adige. Le tre cime sono: Cima Ritzlar, Cima San Cassiano – Kassianspitz e Cima Samspitze. Tutte e tre sono sopra i 2500 metri di quota. La chiesetta, che è la più alta dell’Alto Adige, fu eretta nel 1743 e poi ampliata nel 1860 in stile gotico. Al suo interno troviamo il crocifisso denominato Schwarzer Herrgott, cioè “Gesù nero”, che protegge i pellegrini e gli escursionisti.

Un’altra curiosità: il rifugio Santa Croce di Latzfons prima del 1743 serviva solo come riparo per i conducenti di bestiame in alpeggio. Con l’afflusso di pellegrini fu ampliato. L’impianto attuale del rifugio si deve all’opera della parrocchia di Lazfonds che lo acquisì e lo inaugurò nel 1952. Dalla Croce di Lazfons si apre un bel panorama e lo sguardo spazia fino a Sassolungo, a Punta Grohmann e sul gruppo del Catinaccio.

PERCORSO

Dal Parcheggio Kasereck (1961 m) si sale prima per il sentiero 15 e poi per il sentiero 1 fino al Rifugio e al Santuario Santa Croce di Lazfons – Schutzhaus Latzfonser Kreuz (2311 m). Ora si prende un sentiero non numerato e si sale alla Cima Ritzlar (2528 m): in questo tratto, talvolta, abbiamo la presenza di cordino metallico. Si prosegue scendendo, e poi risalendo, a Cima San Cassiano – Kassianspitz (2581 m). Si scende per il sentiero 9 e arrivati a una sella si prende un sentiero non numerato e si sale a Cima Samspitze (2563 m). Si ritorna per lo stesso sentiero alla sella. Qui si prende il sentiero 9, si passa vicino al Lago San Cassiano – Kassiansee (2475 m) e si ritorna al Rifugio Santa Croce di Lazfons (2311 m). Adesso non ci rimane altro che rientrare al parcheggio Kasereck per i sentieri dell’andata.

PUNTO DI PARTENZA: Parcheggio Kasereck

PUNTO RISTORO: Rifugio Santa Croce di Lazfons – Schutzhaus Latzfonser Kreuz (2311 m)

CONSIGLI PER LA SICUREZZA

La percorribilità dell’itinerario proposto, come tutta la morfologia montana, è soggetta a cambiamenti ambientali dovuti a eventi naturali e alle condizioni meteo. Quindi, prima di partire, consultate gli uffici turistici competenti e/o i rifugi di riferimento.
Le nostre tracce GPX sono solo indicative, cioè il percorso è stato effettuato al meglio con le condizioni dei sentieri e meteo di quella giornata. Quindi valutate sempre in loco il da farsi.

Inoltre ricordatevi di valutare il percorso in base alle vostre capacità fisiche, all’allenamento e all’attrezzatura di cui disponete.
È opportuno lasciare detto a qualcuno l’itinerario che intendete fare.
Ricordatevi che il numero d’emergenza è il 112.

ATTREZZATURA

Si raccomanda di avere l’attrezzatura idonea al percorso, alle condizioni meteo e alla stagione: giacca antivento e/o antipioggia, mappa e/o dispositivo GPS, occhiali, crema solare, scarponi, kit di primo soccorso, abbigliamento specifico, guanti, zaino con cibo e bevande.

COME ARRIVARE

A22 uscita Chiusa. Si prende la strada SP74 per Velturno. Arrivati al paese si prende la SP142 direzione Lazfons. Dopo Lazfons seguire per le indicazioni Parcheggio Jochalm-Kasereck.

PARCHEGGIO

Parcheggio Kasereck/Kaseregg, non a pagamento
Coordinate GPS: 46.675546, 11.500066

Video Escursione:

ESCURSIONE A CURA DI:

Siamo Sandra e Stefano e ci piace passare il tempo libero in modo attivo.
Nel sito, e sui nostri canali social, troverai le uscite che abbiamo fatto e filmato in montagna e in bicicletta, spiegate in modo semplice e chiaro.
Per seguirci più da vicino: iscriviti ai nostri social!

Sito web
Consigliato per te:

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Idee e consigli per la stagione

Arriva l'autunno

Scopri di più