Il Sentiero del Ventrar

Attività:

Trekking

Guarda il video
  • Difficoltá
    Medio
  • Durata:
    4.30 ore
  • Lunghezza
    11 km
  • Dislivello
    998 m
  • Altitudine Massima
    1765m slm

DESCRIZIONE

Questo itinerario vi porterà su uno dei più belli e panoramici percorsi del Monte Baldo. Chi è amante dei panorami alpini non può perdersi quest’occasione. Durante l’escursione avrete la possibilità di vedere per intero il Lago di Garda e godervi anche la vista delle bellissime montagne, soprattutto della zona trentina, che circondano il lago.

Il Sentiero del Ventrar è classificato dal CAI per EE (escursionisti esperti), quindi richiede un minimo di allenamento fisico e non è adatto a bambini troppo piccoli né a persone che soffrono di vertigini. È da evitare di fare l’escursione nel periodo invernale con la neve, perché è troppo pericoloso.

PERCORSO

Dal parcheggio (1469 m) si prende la strada asfaltata in direzione Lago di Garda per 200 m e poi a destra si sale per un sentiero – attenzione perché non c’è nessuna segnaletica. Salendo si arriva al Ristorante Bar Baita Dei Forti (1738 m) e alla Stazione a monte della funivia Monte Baldo (1750 m). Qui si prende il sentiero 651 e si rimane in quota passando per il Bar ristorante La Capannina (1763 m) e arrivando ad un bellissimo punto panoramico (1730 m).

Si continua il sentiero in discesa e dopo poco si arriva all’attacco del Sentiero del Ventrar (1588 m) segnavia n. 3. Terminato il tratto attrezzato si scende e si continua sempre sul sentiero 3. Arrivati a quota 1259 m si prende a sinistra il sentiero 11 – Sentiero naturalistico Tratto Spino – ritornando al Ristorante Bar Baita Dei Forti (1738 m). Adesso si ritorna al punto di partenza per il medesimo sentiero.

PUNTO DI PARTENZA: Presso il parcheggio della Malga Prà Alpesina

PUNTO RISTORO: Ristorante Bar Baita Dei Forti (1738 m) e Bar ristorante La Capannina (1763 m)

CONSIGLI PER LA SICUREZZA

Nel periodo invernale, quando c’è neve, è estremamente pericoloso fare il tratto esposto del Sentiero del Ventrar. La percorribilità dell’itinerario proposto, come tutta la morfologia montana, è soggetta a cambiamenti ambientali dovuti a eventi naturali e alle condizioni meteo. Quindi, prima di partire, consultate gli uffici turistici competenti e/o i rifugi di riferimento.

Le nostre tracce GPX sono solo indicative, cioè il percorso è stato effettuato al meglio con le condizioni dei sentieri e meteo di quella giornata. Quindi valutate sempre in loco il da farsi. Inoltre ricordatevi di valutare il percorso in base alle vostre capacità fisiche, all’allenamento e all’attrezzatura di cui disponete. È opportuno lasciare detto a qualcuno l’itinerario che intendete fare. Ricordatevi che il numero d’emergenza è il 112.

ATTREZZATURA

Si raccomanda di avere l’attrezzatura idonea al percorso, alle condizioni meteo e alla stagione: giacca antivento e/o antipioggia, mappa e/o dispositivo GPS, occhiali, crema solare, scarponi, kit di primo soccorso, abbigliamento specifico, guanti, zaino con cibo e bevande.

COME ARRIVARE

A22 uscita Ala-Avio. SP90 e si arriva ad Avio (3,5 km). Ora si prende la SP208 e si sale fino al Lago Pra da Stua (11,5 km). Qui si sale sulla SP230 e si arriva presso Malga Prà Alpesina (6,3 km).

PARCHEGGIO

Libero presso la Malga Prà Alpesina
Coordinate GPS: 45.763190, 10.877150

Video Escursione:

ESCURSIONE A CURA DI:

Siamo Sandra e Stefano e ci piace passare il tempo libero in modo attivo.
Nel sito, e sui nostri canali social, troverai le uscite che abbiamo fatto e filmato in montagna e in bicicletta, spiegate in modo semplice e chiaro.
Per seguirci più da vicino: iscriviti ai nostri social!

Sito web
Consigliato per te:

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Idee per una vacanza attiva

Estate 2021

Scoprile tutte!