Escursioni in Trentino

LAGHETTO DI ORTISÉ m 2450

  • Difficoltá
    Media
  • Durata:
    3.30 ore
  • Lunghezza
    9 km
  • Dislivello
    647 m
  • Altitudine Massima
    2450 m
  • Condizione fisica

Grandiosi paesaggi nel selvaggio gruppo di Vegaia-Tremenesca
Questa settimana proponiamo un’escursione in una zona selvaggia e poco frequentata: il Gruppo Vegaia – Tremenesca in Val di Sole. La nostra mèta è il solitario e bellissimo Laghetto di Ortisé a quota 2450 metri.

Laghetto di Ortisé m 2450
Avevamo adocchiato questo affascinante laghetto dalla Cima Tremenesca, salita qualche anno fa con una dura ravanata, e ci eravamo ripromessi una escursione esplorativa. Le carte non riportano sentieri, solo qualche traccia ma, come vedremo, l’orientamento è abbastanza facile e si sviluppa lungo un’ampia dorsale prativa. Solo in caso di scarsa visibilità l’orientamento può essere problematico. Il dislivello è modesto, solo 600 metri, per uno sviluppo complessivo di circa 10 km. Il laghetto di Ortisé si trova nascosto in una splendida conca a ovest di Cima Valletta m 2863.

Percorso
Dal fondovalle della Val di Sole, a qualche km a ovest di Mezzana, si prende la strada asfaltata per Termenago-Ortisé, quindi il bivio con strada sterrata con indicazione per loc. Pozze. A quota m 1705 si incontra il bivio per Malga Stabli m 1814, dove si parcheggia. Si prende quindi la strada forestale contrassegnata dal sentiero 121A che si inoltra nel bosco per la Val Molinaccio: oltrepassato l’impluvio, si sale con diversi zig zag, sempre per strada forestale, fino a raggiungere la bella e panoramica Malga Bronzolo m 2085 (vedi anche escursione invernale sul nostro forum). Dalla malga si punta ora a nord, seguendo per un tratto il sentiero 121A diretto a Malga del Monte, che però si abbandona non appena piega a est, mantenendosi sulla dorsale per vaghe tracce.
Dopo un tratto con pendenza modesta la dorsale spiana con panorami davvero grandiosi sul Brenta, sulla Presanella e sulla testata dell’ampia Val Molinaccio, dove scorre il Rio Valletta tra immensi pascoli. L’orientamento in realtà è enormemente facilitato da un tubo di acquedotto che porta l’acqua alla Malga Bronzolo: basta seguirlo e si arriva diritti al Laghetto di Ortisé. Uno spettacolare torrente scende scrosciando nel lago dalle acque verdissime, in un angolo paradisiaco di tranquillità.
Il ritorno avviene per la stessa via della salita, oppure, ravanando un po’, infilandosi nell’ampia val Molinaccio e calando, per alcune zone un po’ acquitrinose fino ad intercettare il sentiero che riporta a Malga Stabli, dove abbiamo l’auto. Un’ulteriore alternativa che evita le zone acquitrinose è scendere per la Val Molinaccio fino alla baracca visibile sulla sx orografica, dove un sentiero riporta sulla strada forestale che conduce fino a Malga Stabli.

Cartografia on line Val di Sole

testi e foto di
Alessandro Ghezzer

© Copyright 2001-2010 – E’ vietata la riproduzione di testi o foto salvo esplicita autorizzazione – Tutti i diritti riservati / All rights reserved

Scelto per voi da Girovagando in Trentino

I LUOGHI PIÚ VISITATI - 2020

Scopri le destinazioni