Alessio Migazzi

Il BIM dell’Adige interviene per la cultura: Casa de Gentili a Sanzeno

24 Ottobre 2020

La Val di Non, ai più conosciuta per l’abbondante produzione ortofrutticola, cela in sé un patrimonio storico ed artistico di grande pregio. Percorrendola si scorgono castelli, edifici religiosi quali chiese ed eremi oltre a suggestive dimore storiche che riportano ai giorni nostri i fasti di un’epoca lontana, fatta di nobiltà, cavalleria e grande amore per l’arte.

Casa de Gentili è una dimora nobiliare sita a Sanzeno in Val di Non. 

Imponente ed austera, domina con la sua mole l’intera piazza principale del Comune.

Una casa piena di storia e cultura secolare che grazie al sostegno di enti pubblici locali, tra i quali il Bim dell’Adige, è stata restituita alla popolazione per diventare così uno dei palazzi signorili di più alto valore per il contesto vallivo e trentino.

La casa ospita tre spazi a diversa vocazione: la sede del centro culturale d’Anaunia, uno spazio espositivo ed attività sociali, ed un’osteria dove si possono gustare i sapori del territorio.

Il vero tesoro di Casa de Gentili è conservato tuttavia al suo interno con una magnifica collezione di mobili e utensili d’epoca. Numerosi sono gli accessori d’uso quotidiano databili tra il XVII e il XIX secolo concessi in comodato gratuito trentennale dal Bim, tra cui alcune preziose cassapanche e una serie di acquerelli con a soggetto le residenze castellane della Val di Non oltre ad armadi, canapè, letti e vetrine.

Sempre il Bim è intervenuto con 53.025 Euro per co-finanziare la progettazione, il restauro degli arredi della farmacia storica e il restauro beni storici Casa de Gentili.

Scelto per voi da Girovagando in Trentino

I LUOGHI PIÚ VISITATI - 2020

Scopri le destinazioni