Girovagando in Trentino

In 20.000 a Rovereto per il Vallagarina Experience Festival

30 Settembre 2019

Quattro giorni di festa, grande sport ma anche cucina gourmet e spettacoli all’aria aperta, questo il mood che ha animato il Vallagarina Experience Festival, nuovo format ideato e costruito da Vallagarina Destination in collaborazione con Dolomeet SrL e Sport Nature Travel SrL. Un week end per confermare la Vallagarina come vera e propria destinazione e meta di vacanza, attraverso servizi e strutture all’avanguardia ma anche paradiso naturale di esperienze outdoor: E-Bike, Trekking, Nordic Walking, Trail Running, Pesca, Boulder, Yoga, Parapendio.

Da sempre anello di congiunzione tra territori e culture, la Vallagarina accoglie i visitatori con un paesaggio quasi immutato, un vero e proprio paradiso per le attività outdoor, in ogni stagione il cui centro di riferimento è Rovereto, culla della cultura e dell’imprenditoria trentina.

Un territorio che grazie all’intenso lavoro del comitato organizzatore ha saputo diventare accogliente e pronto a ricevere i tanti visitatori che oggi richiedono di poter praticare sport e attività all’aria aperta in quella che è una vera e propria arena naturale coronata da Monte Stivo, Lago di Cei, Monte Baldo, Monte Finonchio, Monte Zugna, Monte Pasubio e Monti Lessini. Un tipico paesaggio prealpino, quasi un foyer al Patrimonio Unesco delle Dolomiti e collegato da ciclabili e percorsi al bacino del Lago di Garda.

Molti i luoghi del festival che ai visitatori si è presentato come un vero e proprio evento diffuso grazie all’area expo su Corso Bettini, con 6.160 mq suddivisi su 49 spazi espositivi e 2 punti info, la Kids area ai Giardini Perlasca ed il palco eventi in Piazza Malfatti, nel cuore pulsante della città di Rovereto, ma le escursioni e le attività hanno abbracciato tutta la Vallagarina, dai Lavini di Marco per le attività Boulder ai gruppi montuosi del Baldo, dello Stivo e del Finonchio con le escursioni outdoor ai musei cittadini, la Campana dei Caduti con l’outdoor per la pace e la Cupola del MART con gli spettacoli di BMX del Reckless Freestyle Show.

Più di 1000 le e-bike noleggiate sui 4 giorni di evento, mezzi messi a disposizione dalle case produttrici e dai noleggiatori cittadini ed impegnati sui bike test guidati suddivisi in tre diversi percorsi per lunghezza e difficoltà. Dati importanti a cui si aggiungono i 19.600 metri quadrati di Kids Area impegnata nei Giardini Perlasca dove più di 3000 bambini si sono cimentati su ben 12 esperienze: Pump Track, gimcana bici, sci e snowboard su neveplast, mini trail, mini nordic walking, yoga, fitness, taiji quan, arrampicata, area sensoriale e prova di equilibrio sulla slack line, danza acrobatica aerea, educazione stradale (con i vigili urbani), altre attività ludico-didattiche (es: baby dance).

Sport ma anche cultura e spettacoli ad iniziare con l’apertura ed inaugurazione a cura di Lucio Gardin che ha visto convergere in Piazza Malfatti più di 250 persone e poi lo spettacolo Vallagarina Stories accompagnato dalla musica di Yellow Atmospheres  con interventi di testimonial outdoor su temi importanti: la pace, la disabilità, la forza della mente nel condizionare il corpo che ha visto la partecipazione di più di 400 persone.

Grande successo anche per l’area Gourmet, settore del Festival che il Presidente Nicola Cimonetti ha voluto dedicare al food di qualità, coinvolgendo aziende e produttori locali animato da ben 20 stand di distribuzione cibo e bevande per oltre 950 ticket venduti e proposti in ottica green sostituendo quindi a piatti e posate di plastica innovative stoviglie in materiale commestibile che, a fine evento, hanno generato un risparmio di oltre 3.000 piatti di plastica. 11.000 invece le bottigliette di plastica risparmiate grazie agli innovativi dispensare che hanno erogato, sui due giorni di expo, oltre 5.500 litri d’acqua.

Ultimo ma non per importanza il dato sulla comunicazione che ha registrato 7000 visualizzazioni web, 50.000 volantini diffusi ed una diffusione capillare territoriale della comunicazione Corporate che ha trovato spazio sulla radio grazie ad una partnership con Radio Italia, ma anche TV, cinema, affissioni, inserzioni web e social e contributi on line su testate specializzate in viaggi ed esperienze outdoor.

Il Vallagarina Experience Festival chiude una prima edizione dai grandi numeri e rilancia sul 2020 grazie anche all’impegno degli oltre 110 volontari e delle 36 entità coinvolte tra associazioni sportive, scuole, cooperative, fondazioni e centri di ricerca. Un 2020 che si preannuncia ricco di novità ma soprattutto di grandi conferme come quelle degli sponsor, più di 40 tra official e technical, ai quali va il ringraziamento del comitato organizzatore e che saranno una base importante sulla quale costruire la prossima estate Lagarina in un’ottica green ed outdoor oriented.