14 Marzo 2022

In Val di Cembra tra i vigneti, le escursioni e il “buon vivere”

di: Girovagando in Trentino

Oggi siamo in Val di Cembra, nota località situata nel cuore del Trentino, tra la Valle dell’Adige e la Valle di Fiemme, immersa in un paesaggio caratterizzato da boschi rigogliosi, specchi lacustri e colline terrazzate di vigneti.

È conosciuta soprattutto per la sua tradizione enogastronomica. Infatti, qui la popolazione è da sempre dedita alla vocazione agricola, in particolare quella viticola. Grazie alle tradizioni tramandate di generazione in generazione possiamo trovare piccole realtà enogastronomiche d’eccellenza: cantine vinicole, distillerie, macellerie e ristoranti che grazie alle materie prime di qualità riescono sempre a incantare i loro visitatori.

Il nostro punto di partenza sarà il centro informazioni Green Grill, dove scopriremo un territorio accogliente e rilassante, ricco di tradizioni ed esperienze all’insegna del contatto con la natura e dello sport. L’offerta turistica di questa valle, fatta di passeggiate, escursioni a piedi e in bici, vi sorprenderà come un’oasi di tranquillità alla portata di tutti.

Qui al Green Grill – Info e Sapori è situata innanzitutto la casa della rete di riserve, dove è possibile trovare tutti i prodotti tipici della Val di Cembra, in primis il vino e la grappa. Costituisce anche un importante punto informativo e di ristoro per i visitatori. Inoltre, qui è stata installata la prima colonnina per la ricarica delle bici elettriche: lo staff del Green Grill è convinto che la bici sia il mezzo per eccellenza quando si parla di escursionismo in Val di Cembra.

In sella alla propria bicicletta si possono scoprire in maniera molto sana e a passo lento tutte le bellezze di questo territorio. I percorsi da intraprendere sono moltissimi, con un paesaggio più legato alla viticoltura nella parte bassa, per poi risalire verso la Val di Fiemme immergendosi in un’atmosfera più boschiva. Qui vicino passa anche il sentiero Europeo E5, con il suo tratto finale che va a collegare il Lago di Costanza fino a Venezia!

Il paesino di Grumes dove ci troviamo è una città slow, anche detta “città del buon vivere”. Questo significa che tutte le azioni che si compiono all’interno della comunità hanno un obiettivo finale comune, che è quello del “buono, pulito e giusto”. Principi che non si applicano quindi solo al mondo del cibo, come nel caso dello slow food, ma anche al modo di vivere: tutto ciò va tradotto in una grande attenzione alla sostenibilità, all’ambiente, a un certo modo di fare agricoltura.

Essenziale per questo territorio è poi – naturalmente – l’offerta vinicola: il prodotto più conosciuto è il Müller-Thurgau, celebrato ogni anno con un festival molto importante che si tiene a fine giugno. Attrazioni da non perdere sono le Piramidi di Segonzano e il Sentiero dei Vecchi Mestieri a Grumes dove, lungo un rio che arriva fino al torrente Avisio, è possibile ammirare una serie di edifici ristrutturati in cui un tempo la popolazione locale traeva risorse e lavoro dal flusso d’acqua adiacente.

 

Infine, vi segnaliamo che è recentemente stato finanziato un progetto molto interessante – i cui lavori partiranno a breve – che darà alla luce una vera e propria pista ciclopedonale, volta a congiungere la Piana Rotaliana e la Valle dell’Adige con la Val di Fiemme. Questo significa che presto sarà possibile attraversare tutta la Val di Cembra in bici e a piedi!

Consigliato per te:
AUTORE DEL POST:

Girovagando in Trentino

Promuoviamo il turismo dell’esperienza, l’amore per il territorio con la sua cultura, la natura ed il patrimonio dell’eno-gastronomia del TRENTINO.

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Primavera 2022

Le migliori esperienze

Scopri di più