29 Novembre 2021

Bentornato Mercatino di Natale di Trento 2021

di: Girovagando in Trentino

Finalmente la magia del Natale torna ad avvolgere le vie e le piazze di Trento.

Sabato 20 novembre è stato dato il via alla ventisettesima edizione dei Mercatini di Natale di Trento, che resteranno aperti – come consuetudine – fino al 9 di gennaio. Ecco a voi tutto quello che c’è da sapere sull’attesissima riapertura di quest’anno!

L’edizione vede protagoniste ben 62 casette di legno collocate tra le due piazze tridentine per eccellenza: Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti. L’esperienza torna a riproporsi, dopo l’anno “mancato” a causa dell’emergenza pandemica, nella sua formula unica e tanto cara ai turisti. Muoversi e curiosare tra le casette permetterà ai visitatori di scoprire tutta la qualità dell’artigianato alpino e della tradizione enogastronomica locale. Si potrà sostare per le consumazioni direttamente in piazza, oppure acquistare caratteristici ricordi da riportare alle proprie famiglie.

A fare da cornice, naturalmente, abbiamo tutta la proposta di Trento città del Natale. Il Comune di Trento ci incanta, come forse mai prima d’ora, grazie all’allestimento delle luminarie in ogni angolo della città e dello storico albero di Piazza Duomo, ma anche grazie ai moltissimi eventi previsti per grandi e piccini.

“Il profumo è quello della cannella del vin brûlé, i colori sono quelli della magia che ci abbraccia in una città che torna a vivere pienamente il suo essere città del Natale. Una città che abbiamo voluto addobbare a festa, facendo una cosa molto semplice: mettendo in risalto quella che è la naturale bellezza della nostra città attraverso la luce.”
Sono queste le parole con cui Elisabetta Bozzarelli, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Trento, ha voluto racchiudere l’essenza del progetto.

I sobborghi che tornano ad animarsi con i presepi, il calore dei canti che troveremo nelle vie della città, la magia che si respira e che si riflette negli occhi dei bambini giocosi nelle piazze: è lo spirito del Natale che vogliamo riprenderci, quello che l’anno scorso abbiamo vissuto in maniera più intima all’interno delle nostre comunità, ma che quest’anno si riapre alla speranza e alla fiducia. Garantendo sempre, naturalmente, la massima sicurezza per cittadini e turisti.

Proprio da queste considerazioni nascono e si sviluppano i valori alla base del progetto Trento città del Natale. Una spinta alla socialità e alla solidarietà, obiettivi dai quali è bene ripartire, soprattutto in un contesto storico come quello attuale. Per questo, nel novero delle casette allestite, rientrano anche le tre casette del volontariato, importante elemento di novità dell’edizione 2021. Particolare attenzione è stata rivolta anche ad ambiente e sostenibilità: il mercatino prevede l’impiego di posate e bicchieri compostabili e biodegradabili. Ultima, ma certo non per importanza, la sicurezza: l’accesso ai mercatini sarà consentito previo ritiro dell’apposito braccialetto identificativo, che sarà assegnato ai visitatori solo dopo l’esibizione del green pass.

 

Le storie, i volti e le offerte del Mercatino di Natale di Trento.

Quest’anno abbiamo il grande piacere di presentarvi direttamente loro, alcuni degli espositori del Mercatino di Trento, con i quali siamo riusciti a scambiare due chiacchiere nel bel mezzo dell’apertura delle piazze al pubblico.

La Coccinella
Tullia Stocchetti.

La bottega artigiana La Coccinella, con sede a Trento, da 39 anni propone splendide decorazioni su diversi materiali. Tutti gli oggetti esposti, unici e personalizzabili, sono rigorosamente decorati a mano dalla titolare Tullia Stocchetti. L’esposizione prevede un’accurata selezione di oggettistica a tema natalizio. Le incisioni vengono praticate sul momento con l’impiego di punte diamantate e tecniche di opacizzazione. Qui potrete acquistare bicchieri e bocce completamente personalizzabili per creare dei ricordi vivi e tangibili del Natale 2021. Un’occasione per incidere in maniera permanente lo spirito di questa significativa riapertura.

Salumificio Fracchetti
Claudio Casagrande.

Forte dell’esperienza di quattro generazioni e oltre 130 anni nella lavorazione dei salumi tipici trentini, l’azienda è situata a Villamontagna, Trento. Da qualche anno oltre ai tradizionali salumi si sono aggiunti anche i prodotti certificati Marchio Qualità Trentino. Tutti i prodotti sono senza glutine e senza lattosio. Qui potrete gustare o portare via con voi speck, lucanica trentina, carne salada, filetti, pancetta e moltissimi altri prodotti trattati con affumicatura a legno di faggio, tutto fatto in casa con le ricette e le lavorazioni di una volta.

Bergila
Manuela Pedri.

Bergila è un’azienda a conduzione familiare nata nel 1912 come distilleria di olii essenziali. Il cuore della sua proposta ruota attorno all’olio di pino mugo e di pino cembro, due piante caratteristiche dell’Alto Adige. In casetta, Bergila porta con sé tutti gli olii essenziali nella cui distillazione si è specializzata nel tempo. Qui potrete lasciarvi inebriare dagli aromi di lavanda, arancio, limone, rosmarino, timo, ginepro, e non solo. Tutti puri al 100% e utilizzabili in diversi modi: dall’aromaterapia, all’uso alimentare (in quanto completamente biologici), all’impiego delle loro proprietà specifiche. In più, Bergila offre prodotti funzionali come lo sciroppo con olio di pino mugo (indicato per liberare le vie respiratorie e molto utile in questo periodo invernale), ma anche diverse tisane benefiche, tutte estratte dalle erbe di montagna. Altro prodotto di punta è la lozione all’arnica, molto efficace nell’alleviare i dolori fisici. L’esperienza in casetta con Manuela vi consentirà di ricevere informazioni puntuali e dettagliate sui singoli prodotti: un’occasione da non perdere!

Chiosco Piramidi
Stefania Vaino.

Il ristorante, posto ai piedi del sentiero delle Piramidi di Terra di Segonzano, propone una cucina tipica trentina basata sulla stagionalità dei prodotti e sull’attenta selezione delle materie prime, che provengono per la maggior parte proprio dalla Val di Cembra.

Il suo chiosco, situato in Piazza Cesare Battisti, può vantare una partecipazione ai mercatini reiterata negli anni: anche in questa edizione tornerà a proporre i suoi piatti tipici della tradizione enogastronomica trentina. I suoi fiori all’occhiello? Strauben e mochen brûlé (una valida alternativa al classico vin brûlé: assolutamente da provare!).

La novità dell’anno: il villaggio incantato di Babbo Natale.

Dulcis in fundo, ci teniamo a presentarvi la vera novità di questa edizione. Trento città del Natale ha voluto offrire ai suoi visitatori un luogo dedicato alla sorpresa e alla magia. Un’esperienza pensata in primis per i più piccoli, ma aperta all’intrattenimento dell’intera famiglia. Qui i bambini potranno incontrare Babbo Natale nelle giornate del 24 e del 26 dicembre; inoltre, tutti i fine settimana potranno entrare (previa prenotazione) e prendere parte ai numerosi laboratori organizzati. Ad attenderli? Proprio loro, gli immancabili elfi di Babbo Natale, pronti ad illustrare tutti i luoghi e le particolarità del magico villaggio. Un’iniziativa unica che regalerà emozioni fino al suo evento conclusivo, in occasione dell’epifania.

Consigliato per te:
AUTORE DEL POST:

Girovagando in Trentino

Promuoviamo il turismo dell’esperienza, l’amore per il territorio con la sua cultura, la natura ed il patrimonio dell’eno-gastronomia del TRENTINO.

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Idee e consigli per la stagione

Arriva l'autunno

Scopri di più