Escursione tra le Cascate in Val di Genova

Attività:

Trekking

Guarda il video
  • Difficoltá
    Medio
  • Durata:
    5.30 ore
  • Lunghezza
    16.1 km
  • Dislivello
    384 m
  • Altitudine Massima
    1622m slm

DESCRIZIONE

Lunga passeggiata in Val di Genova fra corsi d’acqua, cascate e boschi rigogliosi. Il Sentiero delle Cascate in Val di Genova è un itinerario molto conosciuto e frequentato, perché gli escursionisti – spesso famiglie con bambini piccoli – possono facilmente spostarsi all’interno della vallata con le navette.

Oltre alle bellissime cascate, del Pedruc, di Casina Muta, di Folgorìda, del Lares e di Nardis, si può ammirare le stupende cime dolomitiche dell’Adamello, il bellissimo e impetuoso fiume Sarca e respirare a pieni polmoni nei lussureggianti boschi. Non mancano i punti ristoro o i punti attrezzati per pic-nic.

PERCORSO

Dopo aver parcheggiato al P4 (913 m) si prende la navetta per la Val di Genova al Ponte Verde e si scende a Malga Bedole (1580 m). Si prosegue per strada sterrata verso il Rifugio Bedole. Al primo bivio si gira a sinistra e si imbocca il sentiero B01 e lo si percorrerà fino a Ponte Verde. Seguendo il sentiero ben segnalato in ordine si passano la Cascata del Pedruc (1500 m), il Ponte del Camp (1435 m), la Cascata di Casina Muta (1350 m).

In località Ragàda (1273 m) – nei pressi della Chiesa della Madonna della Neve – si sale per 15 minuti fino alla Cascata di Folgorìda (1363 m) e si ritorna alla chiesa. Proseguendo si arriva alle due Cascate del Lares: Inferiore (1190 m) e Superiore (1285 m). Per vederle si deve salire per una decina di minuti seguendo le indicazioni sentiero SAT 214. Ritornati sul B01 si scende e si raggiunge la Cascata Nardis (920 m) e si rientra al parcheggio.

PUNTO DI PARTENZA: Parcheggio P4 della Val di Genova

PUNTO RISTORO: Rifugio Stella Alpina, Rifugio Fontanabona, Chalet da Gino e Cascata di Nardis.

SUGGERIMENTI: Per chi volesse accorciare il percorso, basta prendere le navette e spostarsi all’interno della valle.

CONSIGLI PER LA SICUREZZA

La percorribilità dell’itinerario proposto, come tutta la morfologia montana, è soggetta a cambiamenti ambientali dovuti a eventi naturali e alle condizioni meteo. Quindi, prima di partire, consultate gli uffici turistici competenti e/o i rifugi di riferimento. Le nostre tracce GPX sono solo indicative, cioè il percorso è stato effettuato al meglio con le condizioni dei sentieri e meteo di quella giornata. Quindi valutate sempre in loco il da farsi.

Inoltre ricordatevi di valutare il percorso in base alle vostre capacità fisiche, all’allenamento e all’attrezzatura di cui disponete. È opportuno lasciare detto a qualcuno l’itinerario che intendete fare. Ricordatevi che il numero d’emergenza è il 112.

ATTREZZATURA

Si raccomanda di avere l’attrezzatura idonea al percorso, alle condizioni meteo e alla stagione: giacca antivento e/o antipioggia, mappa e/o dispositivo GPS, occhiali, crema solare, scarponi, kit di primo soccorso, abbigliamento specifico, guanti, zaino con cibo e bevande.

COME ARRIVARE

Da Carisolo si sale per la Val di Genova fino ai vari parcheggi. In alternativa si possono prendere le navette che partono da Tione di Trento o da Madonna di Campiglio.

PARCHEGGIO

A pagamento P4 (si può pagarlo anche online)
Coordinate GPS: 46.169782, 10.724422

Vuoi seguire questo percorso?

Scarica la traccia in formato GPX!

Video Escursione:

ESCURSIONE A CURA DI:

Siamo Sandra e Stefano e ci piace passare il tempo libero in modo attivo.
Nel sito, e sui nostri canali social, troverai le uscite che abbiamo fatto e filmato in montagna e in bicicletta, spiegate in modo semplice e chiaro.
Per seguirci più da vicino: iscriviti ai nostri social!

Sito web
Consigliato per te:

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Primavera 2022

Le migliori esperienze

Scopri di più