23 Aprile 2021

I 5 (più uno) laghi più belli del Trentino

di: Andrea Farulo

Quella che andiamo a presentarvi oggi è una parte fondamentale della realtà naturalistica dei nostri territori, che spesso tende ad essere conosciuta solo in parte, anche da chi in Trentino ci vive.

Ne possiamo contare più di 300, disseminati lungo le valli, nei boschi e ai piedi delle elevate pareti rocciose, pronti ad essere esplorati, fotografati, goduti durante le giornate più calde dell’anno: se non l’avete ancora capito, stiamo parlando dei nostri meravigliosi laghi!

I laghi più belli del Trentino

Abbiamo deciso di presentarvi cinque laghi davvero irrinunciabili per le vostre vacanze ed escursioni. Ognuno di questi si distingue per le sue particolarità rappresentando, ciascuno a modo proprio, una destinazione da visitare almeno una volta nella vita. Abbiamo cercato di risaltarne le diverse caratteristiche per aiutarvi nella difficile scelta sulla base dell’esperienza che state cercando.

Troverete infine un piccolo “extra”: un lago che, nonostante la notorietà, non avremmo potuto tenere fuori da questa lista. Senza anticiparvi nulla, proseguiamo subito con l’elenco dei cinque laghi più belli del Trentino!

  • Lago di Toblino
  • Lago di Erdemolo
  • Laghi di Lamar
  • Lago di Molveno
  • Lago di Tovel
  • Lago di Garda (bonus)

Lago di Toblino

Una località affascinante, suggestiva e comoda da raggiungere: se è questo ciò che cercate, allora il lago di Toblino può sicuramente fare al caso vostro. Si espande per la lunghezza di circa 1 km e mezzo sul terminale della valle dei Laghi, poco distante dal centro abitato di Trento, ai piedi del promontorio su cui fu edificato l’omonimo (e quasi millenario) Castel Toblino.

Oltre all’atmosfera elegante conferita dalla presenza del castello, il lago vanta un suggestivo sentiero percorribile a piedi, che ne costeggia una gran parte. Il percorso vi permetterà di ammirare ogni angolazione dell’incantevole scenario “da cartolina”. Tutte queste caratteristiche lo rendono sicuramente uno dei laghi più belli del Trentino.

Attenzione però: sebbene la balneazione non sia espressamente vietata, è comunque sconsigliata per via delle forti correnti e della temperatura non ideale.

Insomma, il lago di Toblino potrebbe prestarsi bene alle fughe dall’ufficio senza grande preavviso, agli incontri sentimentali, ma anche ad una semplice camminata “con vista” per mantenersi in forma.

 

Lago di Erdemolo

Il secondo lago che rientra nella nostra classifica dei laghi più belli del Trentino è il lago di Erdemolo. Questo bacino è conosciuto soprattutto per la sua particolare forma, che ricorda molto quella di un cuore: per questo motivo, se intendete organizzare un’uscita romantica e fuori dal comune, il lago di Erdemolo potrebbe fare proprio al caso vostro.

Ma attenzione: il piccolo tesoro si nasconde tra le cime della Catena del Lagorai Occidentale, a ben 2000 metri di altezza! Proprio per questo, la visita a quest’oasi incantata richiede una certa preparazione, poiché l’unico modo per raggiungerla sarà il percorso escursionistico che inizia a Palù del Fersina e che vi richiederà qualche ora di camminata.

Lo spettacolo varrà sicuramente la pena, poiché vi ritroverete di fronte ad un curioso sito naturale – spesso avvolto da residui ghiacciati – totalmente immerso nel silenzio delle alte catene montuose. Inoltre, con un po’ di fortuna, ad inizio estate potreste assistere alla fioritura dei rododendri, che colora di rosa acceso le superfici rocciose contribuendo ad uno spettacolo visivo e olfattivo al tempo stesso. Possiamo garantirvi che una volta tornati a casa, il ricordo di questa esperienza sarà molto difficile da rimuovere.

In conclusione, se quello che state cercando è una meta ambita ed emozionante, il lago d’Erdemolo potrebbe senz’altro rappresentare una valida opzione, a patto che siate disposti a guadagnarvelo!

 

Laghi di Lamar

Torniamo a parlare della valle dei Laghi per presentarvi i laghi di Lamar, i più piccoli di cui parleremo oggi, ma non per questo meno interessanti!

Con questo plurale si fa normalmente riferimento al lago Santo e al lago di Lamar, due splendide oasi di pace situate nei pressi del comune di Terlago, facilmente raggiungibili da Trento. Si presentano come due gioielli color smeraldo, ben valorizzati dal riflesso della vegetazione che li ingloba restituendo una visione molto piacevole all’occhio.

Le acque cristalline lasciano spesso intravedere la fauna che ne popola i fondali, mentre le temperature e le dimensioni contenute ben si prestano alla balneazione. I laghi di Lamar offrono esperienze diverse a seconda delle esigenze: sarà possibile godere delle loro sponde tranquille per stendersi sotto al sole e riposare, fare un picnic nelle aree predisposte, persino aggrapparsi alle corde appositamente posizionate lungo il percorso circostante per poi tuffarsi in acqua.

Insomma, i laghi di Lamar offrono diversi spunti per adattare la visita ai vostri desideri: un aspetto da non sottovalutare, dal momento che in questi casi la varietà è spesso sinonimo di poco affollamento!

 

Lago di Molveno

Il lago di Molveno non necessiterebbe di alcuna presentazione. Un’autentica perla del Trentino, situata nel piccolo comune omonimo, la cui conformazione unica attrae ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo.

Il lago si estende per più di 4 km di lunghezza all’ombra delle Dolomiti del Brenta, poco distante dal comune di Andalo, ed ha già ricevuto diversi riconoscimenti ufficiali per la sua incredibile bellezza. È per questo che il comune di Molveno si è affermato come un’importante località turistica, predisponendo nel corso degli anni attrezzature e attività adatte ad ogni esigenza.

Qui sarà infatti possibile praticare windsurf, lanciarsi con il parapendio dalle cime che sovrastano il lago, cimentarsi nei percorsi di trekking e mountain bike che si estendono nel cuore delle Dolomiti di Brenta, ma anche, più semplicemente, rilassarsi per un weekend. Numerosi alberghi e ristoranti sorgono sulle rive del lago, garantendo una permanenza nel comfort più totale.

C’è poco da aggiungere: Molveno con il suo lago rappresenta una meta turistica di tutto rispetto. Qui sarà possibile trovare davvero di tutto, a patto che siate disposti a sopportare un discreto affollamento – soprattutto in alta stagione.

 

Lago di Tovel

Questo lago deve la sua grande fama ad un curioso fenomeno naturale che – in passato – ne tingeva le acque di un rosso acceso: stiamo parlando del lago di Tovel!

Questo incantevole bacino acquatico della Val di Non si espande alla bellezza di 1180 m di altitudine. Situato a nord delle Dolomiti di Brenta, concentra su di sé tutte le meravigliose caratteristiche di questo patrimonio naturale. I colori dell’acqua lo contraddistinguono in particolar modo: un blu intenso nelle aree più profonde lo rendono simile al mare, mentre vicino alle sponde le sfumature assumono tonalità verdi accese, restituendo una visione davvero magica!

Le sponde del lago contribuiscono a dare la sensazione di trovarsi in una località marina, con la loro particolare sabbia bianca e fine dovuta alla polvere di dolomia che vi si riversa. Il giro completo del lago è molto accessibile e completabile in circa un’ora di camminata.

Una cosa è certa: qui al lago di Tovel troverete la migliore occasione per riempire i vostri telefoni di fotografie mozzafiato!

 

Extra: il lago di Garda

Ebbene sì: non potevamo di certo escludere il maestoso lago di Garda, un patrimonio inestimabile del quale condividiamo la “paternità” con Veneto e Lombardia. Con i suoi 370 km², possiamo dire che questo lago non abbia nulla da spartire con quelli che siamo abituati a scoprire in mezzo ai boschi o ai piedi delle nostre catene montuose: le esperienze che esso ha da offrire sono diverse, ma sempre di grande valore!

Sulle sue lunghe coste si possono trovare diverse località dove sostare, pernottare e/o consumare un pasto di fronte ad un panorama imperdibile. Le acque del lago sono animate da forti correnti che spesso ne scuotono la superficie dando vita a spettacoli di luci e forme molto suggestivi. Qui sarà possibile navigare in barca, approcciarsi al windsurf e tuffarsi dalle sponde rocciose che lo circondano.

Infine, se siete amanti della bici, potrete decidere di percorrere la splendida ciclabile panoramica che si estende sui fianchi di Monte Baldo e Tremalzo, sul versante trentino: un’esperienza altamente raccomandata, che vi farà assaporare la vera bellezza del lago di Garda!

Consigliato per te:
AUTORE DEL POST:

Andrea Farulo

Studente e appassionato di digital marketing, laureando in Scienze della Comunicazione. Nel team di Girovagando si occupa di ricercare nuovi contenuti e spunti creativi da proporre ai lettori.

Speciali a tema:

Scopri gli approfondimenti di Girovagando!

In esclusiva tutte le escursioni

Dove andiamo domani?

Scoprile tutte!

Idee per una vacanza attiva

Estate 2021

Scoprile tutte!